• 01  Carrareccia 40x30 D2012
  • 02   Via Sandri e Menti 40x30 D2013
  • 03 Grandi forme neve 48x36  AN 2002
  • 04 Rossati Sotto 40x30 D2013
  • 05 Monument Valley 6 45,5X34
  • 06 Joshua Tree 24x54 massi
  • 07  Shoshone Falls 90x42
  • 08 Big Hole 40x30
  • 09 Lobbie con masso erratico 48x36 tiff
  • 10 DSC0463
  • 11 Laghi Mandrone riflessi
  • 12  eriofori
  • 13 Panoramica dalla vetta Adamello 175x55tagliata
  • 14  Podestaria 46x34 D2014
  • 15 Muro a secco di D2012
  • 16 Occhi MRS
  • 17 Gruppo Sella  100x45ritoccata2
  • 18 Brenta Val Ambiez dx. orogr. 105x40 AN 2008ritagliata5
  • 19 Brenta 12 Apost
  • 20 Brenta morf.sopra Busa tramont. 100x40 AN2008
  • 21 Spinale, agosto 1991
  • 22 Foschie dal Novegnoo 48x38 D2014
  • 23 Sengio Alto   Pasubio
  • 24 Rive Rossati Sopra D2012
  • 25Frassini Zovo 36x24 positivo negativo D2012
  • 26 Praga
  • 27 Praga

06   2009

 

Deglaciazione

Sulla montagna nel gelido mattino d’inverno la neve scintilla alla luce radente del sole che sale dal basso orizzonte, riverberando in un’infinità di spere scintillanti che impreziosiscono ogni dosso, ogni piega del suolo. Il gelo, la neve, la luce, la bellezza del mondo. In più è così piacevole sciare sulle pendici ancora intatte, armonizzando il gesto sportivo alle forme della montagna, alle sue conche, scarpate, dorsali distese. Il mondo come spettacolo.

Ma poi il sole si alza e si eleva la temperatura: l’inversione termica trattiene negli strati d’aria più alti il calore solare e la neve comincia a mutare. I cristalli luminosi del primo mattino si afflosciano, la neve non tiene, si ammolla, si scioglie. In seguito, con il sole ormai alto, diventa impossibile sciare e dappertutto si sentono scorrere rivoli d’acqua. Finito lo spettacolo, la purezza della neve, finita la glaciazione. Comincia la deglaciazione, il passaggio dal minerale al biologico, dal cristallo puro che riflette il sole alla goccia che alimenta la vita, la sfera biotica, la storia: la coscienza delle forme viventi periture, figliate dal tempo, di fronte alla purezza glaciale, geologica, senza tempo.

(Eugenio Turri, Taklimakan, Tararà Edizioni, Verbania, 2005)

 

VISIONI SILENTI

JSN Boot template designed by JoomlaShine.com