Stampa

11   1999

 

La canzone alle montagne

«Montagne! che siete belle, purissime, nelle albe violacee,

Frementi negli arrossati tramonti.

I vostri picchi strapiombanti nelle nevi eterne io amo,

I vostri ghiacciai silenziosi.

Vorrei stare tra i giganti – i giganti di rocce che vanno

nel cielo,

I frementi giganti che cantano le silenziose canzoni

dell’infinito,

I giganti che ascoltano le cupe leggende dei ghiacciai,

Venute come uno strano mormorio dal seno dei

crepacci profondi.

Montagne divine, che nulla è più bello, regine della libertà

e dell’infinito (...).»

                                                            Dino Buzzati

 

FaLang translation system by Faboba