Print this page

Grande Spirito

Dove soffia il Grande Spirito

«Questa gente è così docile e pacifica che giuro alle Vostre Maestà che non vi è al mondo una nazione migliore. Essi amano i loro vicini come se stessi e i loro discorsi sono sempre dolci e gentili, e accompagnati da un sorriso...»

da una lettera di Cristoforo Colombo al re e alla regina di Spagna

«Sono assolutamente convinto, in base alla lunga familiarità con questa gente che la sfortuna dell'indiano risieda soprattutto nella nostra ignoranza sul suo vero essere e sulla sua indole, e questo ci ha sempre tenuti a diffidente distanza da lui, inducendoci a guardarlo come un nemico e portandoci a un continuo stato di belligeranza, con gli abusi che ne derivano, il che lo ha certamente danneggiato. Invece non è difficile avvicinare un Indiano e fare la sua conoscenza nel suo stesso ambiente selvaggio e primitivo, e trovare in lui un uomo onesto a cui si deve rispetto. Se riusciamo a dimenticare pregiudizi e paure, scopriamo che i nostri sentimenti e i suoi collimano. A questa conclusione arriverà chiunque si prenda la pena (come ho fatto io) di andarlo a trovare nella semplicità dello stato di natura, mentre fuma la pipa sotto il suo umile tetto, con intorno la moglie e i figli e i fedeli cani e i cavalli che si aggirano all'esterno della sua ospitale dimora.»

George Catlin

 

 «La natura era Dio, la Vita. Gloria della nostra gente
vivere col vento, i ruscelli e il caldo sole.
Al sicuro eravamo con tutto ciò che vive
e pensavamo eterno. Ignorata la paura
come belva da lungo tempo morta.
Nostri rifugi il cielo e la terra verdeggiante,
oceani senza confine all'animo nostro indagatore.
Popolo di terra, in una ricca terra vagabondi,
a cercar rifugio e cibo a cercar vita
rispettosi finanche dei ciottoli per via.
Ricco era allora il mondo, più ricco il nostro cuore...»

Jesse Simangan, Nez-Percé

 

«Chiuso nel recinto dei bianchi
ho sepolto la mia ascia
ho sepolto il galoppo del mio cavallo
ho sepolto il battito del mio cuore.
Mi resta la mia vita.
Mi resta la mia vita
fiera come un colpo d'ascia.

Canto Lakota

 

«Una voce noi manderemo.
Ascoltate.
Una voce manderemo
per tutta la terra.
Noi vivremo.»

Canto dell'American Indian Movement

 

FaLang translation system by Faboba